Bosch e UnipolSai premiano chi possiede un’auto con frenata di emergenza automatica (AEB)

Scritto da Segreteria GAA UnipolSai in data: .

(fonte - Intermedia Channel)

La campagna punta ad una riduzione di tamponamenti e impatti frontali

Bosch e UnipolSai hanno lanciato una campagna legata alla sicurezza stradale e una promozione specifica per i guidatori che possiedono un sistema di frenata di emergenza automatica (AEB) a bordo delle propria vetture. Per premiare l'attenzione alla sicurezza del proprietario dell'auto, l'iniziativa 'Non ci rimetti il muso' – attiva fino al prossimo 25 ottobre – consentirà di ottenere un buono sconto di 100 Euro sulla polizza UnipolSai RC Auto Km&Servizi a fronte di una vettura equipaggiata con AEB.

Per partecipare, gli utenti devono registrarsi sul sito http://www.noncirimettiilmuso.it/Concorso, inserire i propri dati e dichiarare se il modello della propria vettura ha la frenata di emergenza: riceveranno automaticamente un buono sconto di 100 Euro e, recandosi in una delle agenzie UnipolSai presenti su tutto il territorio nazionale per sottoscrivere una nuova polizza auto col beneficio dello sconto, parteciperanno all'estrazione di una esperienza di guida fra i ghiacci della Lapponia. Inoltre, tutti coloro che utilizzeranno la webApp 'Schiacciamuso' e invieranno il proprio selfie, parteciperanno all'estrazione di 2 e-bike 'powered by Bosch'.

Per leggere l'intero articolo vai al sito Intermedia Channel 

http://www.intermediachannel.it/bosch-e-unipolsai-premiano-chi-possiede-unauto-con-frenata-di-emergenza-automatica-aeb/

Messaggio dei Presidenti

Cari Colleghi, sono passati solo pochi mesi dal nostro Congresso di unificazione e, nonostante il periodo feriale , abbiamo già svolto moltissimo del lavoro...
Leggi Tutto

Segreteria Nazionale G.A.A UnipolSai

C.so Galileo Galilei, 12
10126 - Torino

C.F./P.IVA 11368980014

Tel.: 0116657269 / 0116658601
Fax: 0116657944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.