Il Tar annulla le maxi multe a Generali e UnipolSai

Scritto da Segreteria GAA UnipolSai in data: .

(fonte - Intermedia Channel)

Le sanzioni inflitte a Generali e Unipolsai valevano 29 milioni: erano state inflitte a marzo per intesa anti-concorrenziale. Sono stati così accolti i ricorsi delle due società

Annullate le maximulte per complessivi 29 milioni di euro inflitte dall'Antitrust nel marzo scorso a Unipolsai e Generali per intesa anti-concorrenziale. Lo ha deciso il Tar del Lazio (nella foto) accogliendo i ricorsi delle due società. Unipolsai e Generali erano state sanzionate rispettivamente per 16.930.031 euro e 12.013.443 euro per un' intesa restrittiva della concorrenza sulla partecipazione alle gare per la copertura assicurativa Rca dei mezzi di 15 aziende di Trasporto pubblico locale in altrettante città.

Secondo l'Agcm l'accordo, durato dal 2010 al 2014, aveva riguardato 58 gare (39 andate deserte e 19 aggiudicate alla compagnia storicamente affidataria del servizio e unica offerente), bandite da Amtab Bari, Cstp Salerno, Aps Holding Padova, Autoservizi Irpini, Stp Terra d'Otranto, Ctp Napoli, Gtt Torino, Amt Catania, Atc Terni, Ftv Vicenza, Amt Genova, Tiemme Toscana Mobilità, Atam Reggio Calabria, Azienda Trasporti di Messina e Asm Rieti. Oggi (ieri, venerdì 18 dicembre, ndIMC) il Tar ha annullato le sanzioni, ritenendo il provvedimento contestato «basato su singole evidenze – si legge nelle sentenze – prive di univoca valenza e di idoneo valore probatorio».

Per leggere l'intero articolo vai al sito Intermedia Channel 

http://www.intermediachannel.it/il-tar-annulla-le-maxi-multe-a-generali-e-unipolsai/

Messaggio dei Presidenti

Cari Colleghi, sono passati solo pochi mesi dal nostro Congresso di unificazione e, nonostante il periodo feriale , abbiamo già svolto moltissimo del lavoro...
Leggi Tutto

Segreteria Nazionale G.A.A UnipolSai

C.so Galileo Galilei, 12
10126 - Torino

C.F./P.IVA 11368980014

Tel.: 0116657269 / 0116658601
Fax: 0116657944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.