Unipol Banca include il piano sanitario nel conto corrente

Scritto da Segreteria GAA UnipolSai in data: .

(fonte - Intermedia Channel)

Debutta sul mercato italiano un'offerta di conto corrente che coniuga una scontistica assicurativa e un piano sanitario gratuito sviluppato da UniSalute

La salute entra nell'offerta di conto corrente: Unipol Banca (nella foto, la direzione generale), "per far fronte alle esigenze delle famiglie che con la crisi rinunciano alla cura e alla prevenzione sanitaria", mette a disposizione dei propri clienti un piano sanitario gratuito che rimborsa i ticket per le prestazioni di alta specializzazione, permette di usufruire di tariffe agevolate per risparmiare sul costo delle prestazioni e fornisce servizi di prevenzione, assistenza e consulenza medica.

"In un periodo economico difficile come quello attuale – si legge in una nota −, le persone non sempre riescono a destinare parte delle proprie risorse alla prevenzione e alla cura della propria salute, trascurando spesso di effettuare controlli e visite mediche". Secondo quanto rilevato dall'Osservatorio Sanità UniSalute (società del Gruppo Unipol specializzata in assistenza sanitaria), il 53% degli italiani ha razionalizzato negli ultimi 12 mesi le spese per la salute. Il 38% fa solo le visite indispensabili quando ne ha davvero bisogno, mentre il 15% dichiara apertamente di effettuare meno controlli per motivi economici. 

Per leggere l'intero articolo vai al sito Intermedia Channel

http://www.intermediachannel.it/unipol-banca-include-il-piano-sanitario-nel-conto-corrente/

Messaggio dei Presidenti

Cari Colleghi, sono passati solo pochi mesi dal nostro Congresso di unificazione e, nonostante il periodo feriale , abbiamo già svolto moltissimo del lavoro...
Leggi Tutto

Segreteria Nazionale G.A.A UnipolSai

C.so Galileo Galilei, 12
10126 - Torino

C.F./P.IVA 11368980014

Tel.: 0116657269 / 0116658601
Fax: 0116657944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.