Pechino mette un piede in Generali e UnipolSai

Scritto da Segreteria GAA UnipolSai in data: .

(fonte - Intermedia Channel)

La People's Bank of China ha in portafoglio lo 0,2% dei due gruppi assicurativi

Non ci sono solo Eni ed Enel tra le blue chip italiane nel portafoglio della People's Bank of China. La banca centrale di Pechino (nella foto), che a fine marzo ha reso noto di detenere il 2,071% del capitale dell'ex monopolista elettrico e il 2,102% del cane a sei zampe, possiede anche lo 0,2% circa di Generali, il principale gruppo assicurativo italiano ma con proiezione sempre più internazionale, e di UnipolSai, la compagnia nata dall'integrazione tra Unipol Assicurazioni e Fondiaria-Sai, che attualmente rappresenta la seconda forza sul mercato assicurativo italiano, con posizione di leadership nel mercato dell'Rc Auto.

Ovviamente, anche alla luce delle differenti quote di capitale possedute dalla People's Bank of China (guidata da Zhou Xiaochuan) nelle due società energetiche e nei due gruppi assicurativi, i due tipi di investimento non possono essere comparati. Per superare il 2% dell'Enel la banca centrale cinese ha infatti speso circa 800 milioni, mentre il 2,1% dell'Eni è costato 1,3 miliardi.

Per leggere l'intero articolo vai al sito Intermedia Channel 

http://www.intermediachannel.it/pechino-mette-un-piede-in-generali-e-unipolsai/#.U43D5Pl_vW8

Messaggio dei Presidenti

Cari Colleghi, sono passati solo pochi mesi dal nostro Congresso di unificazione e, nonostante il periodo feriale , abbiamo già svolto moltissimo del lavoro...
Leggi Tutto

Segreteria Nazionale G.A.A UnipolSai

C.so Galileo Galilei, 12
10126 - Torino

C.F./P.IVA 11368980014

Tel.: 0116657269 / 0116658601
Fax: 0116657944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.