Nelle telefonate i favori dell’Isvap a Unipol

Scritto da Segreteria GAA UnipolSai in data: .

(fonte - Intermedia Channel)

Le carte dell'inchiesta Fonsai. L'apprensione di Giannini nelle chiamate a ridosso della soppressione da parte del governo dell'Isvap e della sua trasformazione in Ivass

L'Isvap di Giancarlo Giannini era un crocevia di interessi particolari e di relazioni non sempre chiare. Tra maggio e luglio 2012 i telefoni del presidente dell'istituto di vigilanza sulle assicurazioni e del suo vicedirettore generale, Flavia Mazzarella, sono sotto controllo e i carabinieri del Noe di Milano captano strane conversazioni.

Le voci sono rimaste impigliate nei brogliacci agli atti dell'inchiesta Fonsai appena depositati e che preannunciano la richiesta di rinvio a giudizio per Salvatore Ligresti e per lo stesso Giannini con l'accusa di corruzione. Il 3 maggio 2012 il pm Luigi Orsi, titolare dell'indagine, è consapevole che l'Isvap è uno snodo delicato del sistema finanziario e che quei sospetti di corruzione nei confronti del suo presidente rischiano di incrinare la fiducia in un'authority che dovrebbe vigilare sul corretto andamento del mercato assicurativo. Per questo, insieme al procuratore aggiunto Alfredo Robledo, decide di secretare l'iscrizione di Giannini nel registro degli indagati e di registrarlo con il nome di fantasia di Alessandro Comencini.

Per leggere l'intero articolo vai al sito Intermedia Channel 

http://www.intermediachannel.it/nelle-telefonate-i-favori-dellisvap-a-unipol/#.UpMsr8RLPuw

Messaggio dei Presidenti

Cari Colleghi, sono passati solo pochi mesi dal nostro Congresso di unificazione e, nonostante il periodo feriale , abbiamo già svolto moltissimo del lavoro...
Leggi Tutto

Segreteria Nazionale G.A.A UnipolSai

C.so Galileo Galilei, 12
10126 - Torino

C.F./P.IVA 11368980014

Tel.: 0116657269 / 0116658601
Fax: 0116657944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.